venerdì 31 ottobre 2014

This month.. #2

Rubrica mensile, dedicata al riepilogo di tutte le recensioni
del mese.


Buona domenica a tutti! Come state? E soprattutto, come state passando questo weekend di riposo? In realtà, mentre vi scrivo non è domenica: ebbene sì, anche io ho imparato a programmarli! Nonostante io sia abbastanza tecnologica, quanto alla programmazione dei post mi sento davvero ignorante. 
Questo mese, rispetto allo scorso, è stato un mese con poche letture, ma devo dire che sono state tutte degne di attenzione! Non aggiungo Scrivimi Ancora, che ho letto questo mese ma che non vi ho recensito. 

 
Dopo aver apprezzato per mesi la Clare, mi sento di dover premiare questo mese la Maas, e di poter affermare che il suo libro è il libro del mese. 


Quando a serie tv, vi ho recensito la 3x01 e la 3x02 di Arrow, mentre riguardo ai film vi ho parlato di The Maze Runner e Dracula Untold.
Con tutto l'affetto e l'amore che ho verso Dashner e Dylan, mi sento in dovere di nominare Dracula Untold il film del mese!


Un bacio a tutti, buon inizio di settimana!



Dracula Untold: film rivelazione dell'anno?

Buongiorno a tutti! Come state? E soprattutto, come festeggerete questo Halloween? Ieri, per "festeggiare" appunto, sono andata con una mia amica a vedere Dracula Untold. Volevamo andarci oggi, ma poi abbiamo pensato di fare qualcosina in casa e quindi ci siamo andate ieri. Che dire, questo per me è il film rivelazione dell'anno: abbiamo già visto la regia di Gary Ross, regista di Hunger Games, quindi più o meno possiamo già immaginare come sarà Il canto della rivolta. Ma Gary Shore per me è una scoperta: il suo film d'esordio ha vinto contro tutti quelli che ho visto quest'anno, quindi, mi sento in dovere di parlarvene e di consigliarvelo!

"A volte il mondo non ha bisogno di un altro eroe,
ha bisogno di un mostro."

Ho scoperto l'uscita di questo film mentre ero al cinema e prima che iniziasse Colpa delle stelle, stavano trasmettendo trailer di film di prossima uscita. Ho apprezzato subito gli effetti speciali, evidentissimi e fatti in modo sublime. Così, con la stessa amica con cui ho visto Colpa delle stelle, ho deciso di vedere Dracula: il mio genere preferito, una bella compagnia e qualcosa da mangiare durante il film. Non mi aspettavo che mi piacesse così tanto: avevo aspettative altissime, e pensavo che avrebbe potuto deludermi, invece sì è rivelato all'altezza e anche molto di più di quanto mi aspettassi. Vlad, detto anche Lord Impalatore, per il suo modo di uccidere (impalando, appunto, le sue vittime, conficcandogli un palo nel petto e mettendolo nel terreno). Vlad è un guerriero validissimo, un principe degno del suo regno, ma soprattutto

un padre ed un marito esemplare: sempre pronto a difendere la sua famiglia, sua moglie e suo figlio. Quando i Turchi minacciano il suo regno, chiedendogli mille ragazzi da addestrare più un buon numero di monete d'argento, Vlad si offre volontario: argento e il principe della Transilvania, purchè i ragazzi restino nel loro paese. Il sultano turco rifiuta, obbligando Vlad ad offrire anche suo figlio. Ma, il Lord Impalatore riesce a non dare suo figlio ai turchi, scatenando però una guerra. Così, disperato, si reca su di una montagna in cerca dell'aiuto di una creatura mostruosa, un vampiro, confinato da secoli nell'oscurità delle sue rocce. Chiunque può entrare, ma nessuno è mai riuscito ad uscirne, tantomeno a recarvisi due volte. L'uomo, ormai ridotto a pelle ed ossa, diventato un mostro, gli offre il suo sangue, dicendogli di dover resistere alla stretta della fame per tre giorni: dopo tre giorni l'effetto sarebbe svanito ed avrebbe potuto tornare alla sua vita normale, e terrena.

"Bevi, Dracula"

Vlad, pur di salvare il suo popolo, beve il sangue del vampiro, guadagnandosi la forza di cento uomini, la velocità e un'intolleranza all'argento. 
Non continuo a raccontarvi la trama, perchè penso che questo sia tutto ciò di cui avete bisogno, e spero che sia sufficiente a convincervi a vedere questo film: vi assicuro che ne vale assolutamente la pena. Quest'anno, non avevo ancora trovato un bel film, che mi piacesse e che non mi facesse alzare neanche un secondo dalla poltrona: ci credete che non sono neanche andata in bagno? Non potevo perdere neanche un secondo di questo film che mi ha letteralmente stregata. Vlad, detto poi Dracula, appunto, è un uomo forte, che pur di difendere la sua famiglia farebbe di tutto. L'amore sconfinato, incredibile e forte per Mirena, sua moglie, lo spinge a fare il gesto 
estremo di trasformarsi in un vampiro, all'epoca un mostro: ci troviamo circa nel 1500. Il finale del film, presuppone un seguito, e ricercando su internet ho scoperto che molto probabilmente, il buon vecchio Gary Shore ci regalerà un secondo film. Gli attori sono validissimi, la loro interpretazione lascia trasparire ciò che hanno aggiunto ai personaggi, persino Ingras, figlio di Vlad, di soli quindici o quattordici anni, è stato interpretato meravigliosamente. Che dire? Questo film mi ha assolutamente colpita, ha risvegliato il lato romantico e misterioso di me e mi ha fatto passare un'ora e mezza di felicità sconfinata. Non posso che consigliarvelo, e sperare che vi piaccia quando è piaciuto a me. 

"E adesso, diamo inizio ai giochi."

giovedì 30 ottobre 2014

Reader problems.. tag!


Buon pomeriggio a tutti! Domani, fortunatamente non ho scuola, così oggi posso dedicarmi a voi un pochino, ma devo comunque scappare: la mia piccola e povera sorellina ha 38 di febbre ed ha davvero bisogno di me! Penso che le darò il giusto sostegno morale mettendomi a leggere accanto a lei. No, non sono senza cuore, ma le ho appena letto qualche capitolo di Fairy Oak e adesso le ho letteralmente imposto di riposarsi in attesa che mamma torni dal lavoro.
Oggi, non avendo recensioni o rubriche da postarvi, vi regalo questo tag freschissimo, nato da appena una settimana! 

1. Hai 20,000 libri nella tua TBR (To be read, ovvero libri da leggere). Come decidi quale leggere dopo? Scegliere i libri da leggere dopo quello che sto leggendo è sempre un inferno. Mentre lo leggo mi vengono in mente mille bei romanzi che potrebbero seguirlo. "Penso proprio che leggerò quello, sì, ne sono sicura." Poi leggo qualche pagina e lo mollo fino a quando non ne trovo uno che riesce a tenermi incollata almeno fino a pagina 50. Quindi, la mia scelta è casuale.. quello che riesce a farmi innamorare subito, si aggiudica il premio di essere letto!

2. Sei a metà di un libro e non ti sta piacendo. Lo abbandoni o ti senti in dovere di continuarlo? Solitamente, mi sento quasi in dovere di terminarli. Un po' perchè ci ho speso soldi e tempo, un po' perchè da quando ho un blog tendo a considerare anche le letture negative: prima le avrei semplicemente accantonate, adesso invece cerco di crearmi un'idea generale e di parlarne con voi.

3. La chiusura dell'anno è vicina e tu sei lontano dal tuo obiettivo su GoodReads. Cerchi di raggiungerlo? Come? Premetto che non ho mai capito come aggiungere i libri letti alla sfida su GoodReads, ma che ho una scatolina a casa in cui metto tutti i titoli dei libri che ho letto e a fine anno li controllo. Se siamo alla fine dell'anno, significa che siamo a dicembre, quindi nelle vacanze: una sfida è pur sempre una sfida, quindi cercherei comunque di raggiungerla. Per lo meno, di avvicinarmi al risultato che avrei voluto! Per quest'anno il mio traguardo è cinquanta libri, ma non so se ci riuscirò.. il tempo è poco e i libri sono tanti!
4. Le copertine dei libri che ami non ti piacciono. Come fai? Purtroppo, l'unica cosa da fare è: accettare che a volte alle case editrici italiane piace reprimere copertine bellissime. 

5. Tutti e persino le loro madri amano un libro che non ti piace. Con chi condividi i tuoi sentimenti? Diciamo che in questi casi non mi resta che il blog! Solitamente sono in disaccordo con molti blogger su John Green: è ormai noto a tutti che non ho un buon rapporto con quest'autore. Spero di rifarmi!
6. Stai leggendo un libro e stai per metterti a piangere in pubblico. Come fai? Non sono una persona molto emotiva, ma alcuni passi dei miei libri preferiti mi scaldano il cuore: è incredibile! In quei casi, semplicemente mi commuovo, non importa dove sia o cosa stia facendo. 

7. Il sequel di un libro che ami è appena uscito, ma ti sei dimenticato molto riguardo a quella storia. Rileggi il libro? Salti il sequel? Provi a cercare una sintesi su GoodReads? Piangi dalla frustrazione?!!?! Purtroppo, mi è successo milioni di volte! E lo stesso mi accade quando decido, dopo tempo, di riprendere in mano una trilogia o una serie, ed ho completamente dimenticato cosa fosse successo prima. La prima cosa che mi viene in mente è rileggere il libro, ma poi penso: e tutti gli altri che aspettano? E questo mi frena, quindi o decido di leggere tutti i libri di una determinata serie tutto d'un fiato, oppure di leggere comunque il sequel: ci sarà pure qualche riferimento esplicito agli altri libri! 
8. Non vuoi che nessuno, NESSUNO, prenda in prestito i tuoi libri: come gli dici gentilmente di no quando lo chiedono? La mia risposta è quasi sempre "ho solo l'ebook, mi dispiace", anche quando effettivamente ho il cartaceo. Ho paura che possano non ritornare indietro, quindi li presto solo a gente fidata e che posso minacciare apertamente.

9. Hai smesso di leggere 5 libri questo mese, come fai a recuperare la tua crisi letteraria? Solitamente, prima di mettere giù cinque libri, trovo qualcosa che mi piace e che mi prende, qualcosa che mi faccia venir voglia di non mollare l'ebook o il libro. Se non lo trovo, bhe.. mando tutto al diavolo e mi regalo qualche nuovo libro per consolazione!
10. Ci sono tantissimi libri che stanno per uscire e stai davvero per morire! Quanti ne compri realmente? Questa domanda mi intristisce. Ogni mese escono nuovi libri bellissimi, e posso permettermene solo alcuni! Di solito ne compro solo qualcuno cartaceo, e molti in ebook, che è più economico e salutare per il portafogli di mamma che sicuramente non ama finanziare la mia passione!

11. Dopo aver comprato dei libri che non potevi più aspettare di avere, quanto tempo restano sul tuo comodino aspettando di essere letti? Generalmente, tanto. Dipende comunque dall'importanza che ha per me il libro! Se è qualcosa che aspetto da tempo, inizio la lettura appena tornata a casa, altrimenti.. bhe, aspetta sul comodino fin quando non è il suo momento!


Per questo tag nomino.. Leda di Dreaming Fantasy, Rosa di Briciole di parole, Ambra di Paranormal Books Lover e Chiara di Il baule d'inchiostro!
E chiunque abbia letto e voglia farlo, ovviamente. Buon giovedì a tutti!

mercoledì 29 ottobre 2014

Some words from.. #1

Rubrica di cadenza casuale, dedicata a passi di libri
che sto leggendo, canzoni, che voglio assolutamente 
condividere con voi.


Buon pomeriggio lettori! Non so voi, ma io sono stanca morta. Riesco a stento a leggere qualche pagina ultimamente, e vado avanti rubando caramelle al caffè a mia mamma. Penso che prima o poi svilupperò una dipendenza dalla caffeina! O meglio, da queste caramelle buonissime che mi danno la sensazione di durare un po' di più. In realtà, la sera crollo comunque alle dieci e mezzo e la mattina non ho voglia di alzarmi: questa sì che è stanchezza vera e propria! E neanche le caramelle aiutano.
Ma, oggi, voglio inaugurare questa rubrica; ho avuto l'idea mentre ieri sera leggevo, e ho trovato delle frasi davvero bellissime, e mi sono detta: perchè non condividerle? Anche perchè, se siete insicuri sulla lettura del romanzo, magari posso anche aiutarvi! So che molte blogger lo fanno, quindi.. ho già parlato troppo, oggi vi do un assaggio di Scrivimi Ancora di Cecelia Ahern!


Titolo: Scrivimi Ancora
Titolo originale: Where Rainbows End / Love, Rosie
Autore: Cecelia Ahern
Data di uscita: 22 marzo 2006
Editore: Bur
Prezzo: € 9,90 (copertina flessibile); € 6,99 (ebook)
Pagine: 450

Trama: Rosie e Alex si conoscono sui banchi di una scuola di Dublino e iniziano a scriversi messaggi su biglietti di carta. A poco a poco diventano inseparabili fino a quando quelle lettere tradiscono un sentimento nuovo, che li confonde e li appassiona. Un amore impossibile da esprimere, con tutte le contraddizioni tipiche di quell’età. Ma quando i due prendono coscienza di ciò che li lega veramente, Alex deve abbandonare Rosie e trasferirsi con la sua famiglia negli Stati Uniti. Straordinario collage di lettere, e-mail, bigliettini, sms e cartoline, Scrivimi ancora è un romanzo delicato e indimenticabile che a ogni pagina commuove e fa sorridere al tempo stesso. Una storia sugli scherzi del destino e sulla forza del vero amore. 




"Tu meriti molto di più. Ti meriti qualcuno che ti ami con tutto il cuore, qualcuno che pensi a te costantemente, qualcuno che passi ogni minuto di ogni giorno a domandarsi che cosa stai facendo, dove sei, con chi sei, se stai bene. Hai bisogno di qualcuno che ti possa aiutare a realizzare i tuoi sogni e che sia in grado di proteggerti dalle tue paure. Hai bisogno di qualcuno che ti tratti con rispetto, che ami tutto di te, soprattutto i tuoi difetti. Dovresti avere accanto qualcuno che ti possa rendere felice, davvero felice, spensieratamente felice. Non avrei dovuto sprecare tutti questi anni senza di te."





"La vita è strana, non ti pare? Proprio quando credi di aver calcolato tutto, quando finalmente cominci a fare progetti, ti senti elettrizzato e credi di sapere quale strada prendere, proprio allora quella strada devia, i punti di riferimento cambiano, il vento si mette a soffiare in un’altra direzione, il nord diventa improvvisamente sud, l’est diventa ovest, e ti senti perduto. È talmente facile smarrire il cammino, perdere l’orientamento.
Non ci sono sicurezze nella vita, ma di una cosa sono certa: bisogna sempre fare i conti con le conseguenze delle proprie azioni.
Certe cose le devi portare fino in fondo."





"Perché permettiamo che le nostre vite siano dominate dagli eventi dalle persone e da qualunque altro fattore tranne che dai noi nostri sogni?"


Solitamente non amo i romanzi di questo genere, non amo la dolcezza infinita, preferisco sempre un pizzico d'azione, eppure, questo libro merita. Merita attenzione e spero di riuscire al più presto a recensirvelo.
Inoltre, se non erro, da domani sarà in tutti i cinema d'italia, con il meraviglioso Sam Claflin ad interpretare Alex e la bellissima Lily Collins ad interpretare Rosie!
Che c'è di meglio degli attori delle rappresentazioni di due delle tue saghe preferite insieme?

E voi, cosa ne pensate?

da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/libri/frase-114841?f=w:4237>

lunedì 27 ottobre 2014

What about this cover? #4

Rubrica settimanale, in cui metto a confronto diverse copertine,
mettendole in ordine di preferenza: sta a voi il verdetto finale.


Buon lunedì lettori! Finalmente, si avvicina sempre di più la notte più paurosa dell'anno, e con lei il buon vecchio weekend a casa. Che programmi avete per Halloween? Io sono ancora indecisa, ma penso di spassarmela a casa con qualche amica. Oggi ho delle copertine meravigliose da mostrarvi: me ne sono innamorata. 
Ebbene sì, sono una di quelle persone che si lascia condizionare decisamente troppo dalle copertine, e che ama infinitamente le copertine americane rispetto alle italiane che spesso vengono modificate e rovinate. Però, vi lascio alle copertine di oggi!


Al primo posto della mia classifica ci metto assolutamente After We Fall di Emma Kavanagh: l'uscita è prevista per giugno 2015, e nonostante sia un thriller, e chi mi legge sa che non li amo perchè ho troppa fifa.


Al secondo posto nella mia lista c'è Alpha Divided di Aileen Erin. Amo i lupi alla follia, e nulla è migliore di un libro che tratta di lupi e ne ha uno in copertina: meraviglioso.


Al terzo posto, Underwater di Julia McDermott. Non so dire esattamente cosa mi piace di più di questa copertina, se le goccioline o il profilo della ragazza. La trovo bellissima.

E voi, in che ordine le mettereste? Fatemelo sapere votando o commentando!



Quale copertina preferite?



pollcode.com free polls

domenica 26 ottobre 2014

Recensione: L'estate nei tuoi occhi

Buona domenica a tutti! Chiedo scusa per l'assenza di questi giorni, ma posso spiegare. Ieri è arrivata, finalmente, la mia nuova camera, quindi ho dovuto spostare il computer in quella di mia sorella (questa scrivania fa a pugni col bianco della mia stanza.. resterà qui fino a quando non ne prenderò una nuova!), quindi ieri e avant'ieri è stato fuori uso. Però, recupero subito oggi con la recensione di L'estate nei tuoi occhi di Jenny Han, che mi è stato gentilmente inviato dalla Piemme che ringrazio con tutto il cuore!

Titolo: L'estate nei tuoi occhi (The summer trilogy #1)
Autore: Jenny Han
Editore: Piemme
Pagine: 306
Prezzo: €12,90

TRAMA:
Belly misura il tempo in estati. Tutto ciò che di bello e magico è successo nella sua vita, è successo fra giugno e agosto. L'inverno è solo il periodo che la divide dalla prossima estate, dalla casa sulla spiaggia e da Susannah che, oltre a essere la migliore amica di sua mamma, è anche la madre di Jeremiah e Conrad. Loro sono gli amici con i quali è cresciuta: uno è il ragazzo su cui contare, l'altro è quello che ti fa battere il cuore. Questa estate però sarà un'estate speciale, perché sta per accadere quello che Belly sogna da sempre, e che sembrava non sarebbe mai accaduto.


RECENSIONE:

Belly è una ragazza di appena sedici anni, innamorata da sempre di uno dei due figli della migliore amica di sua madre, Susannah. L'altro invece, per lei è solo un amico, che le sta vicino nei momenti di sconforto e la aiuta a superarli.
Riguardo questo libro non avevo aspettative molto alte, perchè le recensioni mi avevano davvero sconfortata: una bella trama, ma tutti voti mediocri. Per questo, e per la mia immensa voglia di dire sempre la mia, ho deciso di leggere questo romanzo. Forse è destino che io vada sempre controcorrente, ma a me il libro è piaciuto. L'ho trovato scorrevole, simpatico, divertente, e mi incuriosiva sempre di più scoprire come si sarebbe sviluppato il tutto. Questo libro è perfetto se cercate qualcosa di leggero, di interessante che vi faccia passare delle ore in serenità. 
Ho divorato questo romanzo in poche ore: credo sia stata una delle letture più veloci di sempre! Purtroppo però, non ho avuto tempo di fare prima la recensione per i motivi che già vi ho spiegato. L'ho trovato ricco di stereotipi, ma la cosa non mi ha infastidita, anzi: nel libro vengono descritti i tipi di persone che ci sono nella nostra società. Belly, ad esempio, è estremamente permalosa ed infantile, Taylor, la sua migliore amica, è la tipica ragazza quattordicenne che vuole solo far colpo su qualcuno. 
L'autrice di questo libro, da quanto ho visto, è estremamente giovane e sicuramente deve ancora sviluppare uno stile completamente suo, ma questo romanzo è fresco, estivo, simpatico. Quindi, se cercate una lettura leggera, da terminare in poche ore o pochi giorni, L'estate nei tuoi occhi è quello che fa per voi! In definitiva, non mi sento di bocciare questo romanzo, e posso ritenermi più che curiosa riguardo al seguito!


THE SUMMER TRILOGY:
1. L'ESTATE NEI TUOI OCCHI | 2014
2. NON E' ESTATE SENZA TE |2014
3. PER NOI SARA' SEMPRE ESTATE | 2014


VOTO:

E voi, avete letto questo libro? L'avete divorato come me? Buona domenica a tutti!

giovedì 23 ottobre 2014

Recensione: Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maas

Buon pomeriggio lettori! Da ieri sera, nella mia solitamente calda città, è arrivato il gelo. No, non sto scherzando! Fino a martedì si poteva tranquillamente andare in giro a mezze maniche: lo facevo io stessa. Oggi, invece, avevano tutti piumini e felpe! Incredibile ma vero, aspettavo questo tempo. Leggere sul letto, con una bella coperta, o sul divano, con qualcosa di caldo fra le mani, per me equivale al paradiso. Ma adesso, vi lascio alla mia recensione di Il trono di ghiaccio!

Titolo: Il trono di ghiaccio (Throne of glass series #1)
Autore: Sarah J. Maas
Pagine: 461
Editore: Mondadori
Prezzo: €17,00
Data di pubblicazione: 17 maggio 2013

Trama: Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all'inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti. Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delie Guardie la protegge. Entrambi la amano. Ma l'amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno...



RECENSIONE:

Celaena Sardothien è un'assassina di soli diciotto anni. E' stata tradita da qualcuno sicuramente molto vicino a lei, ed è stata rinchiusa nelle miniere di Endovier, dalle quali nessuno esce vivo. 
Ma per Celaena, forse, c'è una speranza: il giovane principe ereditario di Adarlan l'ha scelta come paladina per combattere contro altri ventitrè guerrieri ed aspirare al titolo di paladina del re: avrebbe lottato per quattro anni, e poi sarebbe stata libera.
Ho iniziato a leggere questo libro venerdì sera, mentre ero in ospedale. Mentre leggevo, pensavo: "Non mi piace, perchè sto continuando a leggere?". La verità è che, letteralmente, non riuscivo a chiudere il reader e a smettere di leggere. Inizialmente attribuivo questa difficoltà all'attesa: sono stata al pronto soccorso dalle sette alle undici e mezzo di sera, ma poi, il giorno dopo, quando ho passato tutta la giornata rannicchiata nel letto a leggere, mi sono accorta che in realtà è stata proprio la Maas a creare un mondo dal quale è difficile uscire. Ho letto questo libro dopo aver letto la recensione di Leda, e dopo essere rimasta colpita dalla trama. 
Quando poi, aprendo l'ebook, ho scoperto che prima di essere un libro era semplicemente una fan fiction, sono rimasta davvero stupita. Questo libro non ha per niente lo stile di una fan fiction, propone una trama nuova, e non le solite storie trite e ritrite. Da importanza alla donna, la donna come combattente. Celaena è sicura di sè a tal punto da sembrare quasi altezzosa e presuntuosa.
Il capitano della guardia, Chaol Westfall, ha tutto il mio appoggio e il mio amore. Dorian, il principe ereditario, è il solito personaggio bello e carino, ma troppo scontato. Chaol è silenzioso, attento, la osserva senza mai interferire, è dolce, la difende: insomma, è meraviglioso. 


"Il mio nome è Celaena Sardothien. Non importa che mi chiami
Celaena, Lillian o stronza, perchè ti batterò, non importa
come mi chiami."

Come avrete ben capito, è questo il motivo per cui nel mio pbt (project ten books) devo assolutamente La corona di mezzanotte, ovvero il secondo capitolo di questa storia, che rientra nelle mie preferite di tutto il 2014 e di sempre!

LA SERIE DI THRONE OF GLASS:
1. IL TRONO DI GHIACCIO | 2013
2. LA CORONA DI MEZZANOTTE |2014
3. HEIR OF FIRE | 2014

VOTO:


E voi? Avete letto questo libro? Che ne pensate?






mercoledì 22 ottobre 2014

Project Ten Books (Questa volta sul serio. Lo giuro!) + Black Ice Cubes


Buon pomeriggio a tutti! Dopo questo inizio di settimana disastroso, eccomi qui con un'iniziativa che da tempo cerco di portare a termine. Ho provato a fare il PTB (project ten books) tempo fa, ma purtroppo, come al solito, non sono riuscita a terminarlo. Anzi, ho letto solo due libri della mia lista! Dopo il primo risultato vergognoso, mi impegno di nuovo a tentare di rifarlo: come andrà questa volta? 
Fin troppi sono i volumi che ancora aspettano di esser letti, molti sono anche super mattoni che sembrano non finire mai, eppure li ho comprati! Per qualche ignara ragione, non mi decido a leggere tutto ciò che ho e continuo ad acquistarne di nuovi. Ho una malattia rara ed incurabile, lo so, non ditemi in troppi che sono spacciata. 


Conoscendomi, so di essere perennemente attratta dalle novità, o da quello che tutti sembrano aver letto e/o criticato tranne me. Quindi, questa volta, anzichè prendere libri a caso, li ho scelti tutti e dieci accuratamente, in modo da essere sicura che la lettura, prima o poi, avvenga. 
Non mi prefiggo nessuna data precisa o troppo vicina, l'importante è che almeno per Natale possa considerare questi libri letti! 



#1. Perfetto (La trilogia di Lilac #1), Alessia Esse
#2. Black Ice, Becca Fitzpatrick
#3. La corona di mezzanotte, (Throne of Glass #2) Sarah J. Maas
#4. Il richiamo del cuculo, Robert Galbraith
#5. La fuga, James Dashner
#6. Nightshade, Andrea Cremer
#7. Scrivimi ancora, Cecelia Ahern
#8. Blue Diablo, Ann Aguirre
#9. Obsidian, Jennifer L. Armentrout
#10. Noi siamo infinito, Stephen Chbosky



Vi terrò il più aggiornati possibile! E poi, ci tenevo ad informarvi di questa bellissima iniziativa che ha organizzato la Piemme. Circa due settimane fa è uscito il nuovo libro di Becca Fitzpatrick, autrice della saga Hush Hush. Verranno messi per strada (in queste zone: Piazza XXV Aprile, San Babila, Corso Matteotti, Piazzale Cadorna, Piazza Argentina, Piazza Oberdan, Corso Vittorio Emanuele, Cairoli (angolo via Dante), Corso Garibaldi (angolo Largo la Foppa), Via Festa del Perdono (Università Statale)) dei cubi di ghiaccio contenenti delle copie del libro. Dovrete semplicemente farvi un selfie (ovvero un autoscatto) e i più belli saranno postati sulla pagina facebook della Piemme Freeway e verranno pubblicati su Pinterest! Ah, se solo fossi di Milano.. 


Detto questo, mi auguro buona fortuna per il ptb e vi auguro una buona giornata!

lunedì 20 ottobre 2014

What about this cover? #3

Rubrica settimanale, in cui metto a confronto le diverse
edizioni delle copertine dei libri.

Buon lunedì a tutti! Sì, oggi sono pimpante perchè (fortunatamente) ho già le interrogazioni di domani e non devo sfacchinarmi di studio, ciò significa lettura sfrenata fino a stasera
Per l'appuntamento di oggi con questa rubrica ho scelto un libro che non mi è piaciuto, ma del quale mi hanno colpito tremendamente le cover. Sono davvero bellissime! Il libro in questione è Colpa delle stelle di John Green. Non c'è una singola persona a cui questo libro non sia piaciuto, eppure non mi ha catturata come mi aspettavo. Ne parlavano tutti in modo entusiasta, e con il film che sarebbe uscito a breve, ho letto questo libro qualche mese fa, ma non è nata nessuna scintilla. Nessun colpo di fulmine, nessuna lacrimuccia che invece Nicholas Sparks mi fa gettare a valanghe. Non so, forse non ero dell'umore giusto, forse non era il suo periodo.. ma smetto di dilungarmi e vi lascio alle splendide cover di questo libro!


Copertina italiana, prima dell'uscita del film.



Copertina italiana, dopo l'uscita del film.



Copertina inglese/americana.



Copertina tedesca.



Copertina ceca.



Copertina spagnola.



Copertina olandese.


Copertina coreana.



Copertina svedese.



Come vi avevo già anticipato, Colpa delle stelle è stato tradotto in davvero tantissimi paesi, e fortunatamente molti hanno dato un tocco di personalità alle copertine. Personalmente, mi sono innamorata di quella tedesca e di quella coreana. I colori, i caratteri.. sono spettacolari.
E voi, quale preferite?









sabato 18 ottobre 2014

Segnalazione #1 - Il cenotafio di Simon Petit


Buon pomeriggio lettori! Qualche giorno fa, mi sono imbattuta in questo giovane autore italiano, che mi ha permesso di leggere una piccola parte del suo libro, quindi, lo ringrazio in questo modo, sperando che anche a qualcuno di voi nasca la curiosità di saperne di più.





Titolo: Il cenotafio di Simon Petit
Autore: Ivano Mingotti
Prezzo: €12,90
Pagine: 144

Trama: Simon, giovane violinista, è un personaggio tormentato ed enigmatico; un novello Faust, dannato dalla vita e dal proprio dono, dal proprio talento.
Una ragazza, perdutamente innamorata di Simon fin dall'infanzia, ne traccia la storia, in modo confuso e dal proprio punto di vista, seguendolo nella sua perdizione. 










Mi permetto di ripubblicare l'inizio della storia, sperando che all'autore non dispiaccia:

"Di Simon posso dir ciò che ho vissuto, e ciò che mi è stato raccontato.

Non molto, a dire il vero, su cui poggiar questa penna, questo mio ultimo ricordare.

Di Simon posso dire il poco che ho sentito sulla mia pelle, tra le mie lacrime, sulla mia bocca.

E posso dire quel che ho sentito, quel che ho capito, posso dire quel poco che ho pensato.

E posso dire quel poco che è rimasto di lui, quel poco che il mondo mi ha lasciato, donato, quel poco che il mondo mi ha lasciato intravedere.

E prendete tutto questo come un lontano ricordo, prendetelo come l'emozione già svanita, già nascosta, già sepolta di una giovane già vecchia, di una mano fragile e di dita già tremanti, prendetelo come si prende una fiaba, o un pettegolezzo.

Prendetelo come un racconto, soltanto una parvenza dell'enormità di una vita vissuta, sgorgata in altri ed in altri fluita.

E onoratelo come si onora una tomba, onoratelo come si onora un sepolcro.

Di Simon non rimane che questo, un ricordo sbiadito, un sentire appoggiato al mio petto, ed il fremere ancora dei miei capelli al ricordarvi dentro le sue dita.

Di Simon posso dir ciò che ricordo, e ciò che penso di avere vissuto.

Ed il tremare incerto del battito di questo cuore, all'appoggiarsi dell'ennesima gelida lacrima sulla mia palpebra.

Onoratelo come si onora una tomba.

Onorate il ricordo, non prendetevi gioco di questo dolore.

E provatevi un poco a sentirlo, sentire Simon su quei vostri occhi, sentirlo allo scorrere di queste righe.

Lascio tremar le mie dita su questa penna, allo scaldarsi e scaldarmi di una debole fiamma di cera, per il semplice sentirlo ancora sulla mia pelle.

E sentire ancora la musica, quella musica dolce.

Quella musica tanto terribile.

Sentirmela ancora straziarmi ed avvolgermi come un abbraccio.

Onorate il ricordo.

Onoratelo come si onora una tomba."



Nel caso in cui foste curiosi di saperne di più, vi lascio la presentazione youtube del libro, la pagina ibs e la pagina facebook
Buon weekend a tutti!

venerdì 17 ottobre 2014

What's going on? #3

Rubrica settimanale, pubblicata ogni venerdì,
ideata da me, con lo scopo di illustrarvi le mie ultime 
entrate libresche e i libri che ho letto, sto leggendo
o leggerò.


Buon pomeriggio a tutti! Ieri mi sono lamentata di aver studiato troppa filosofia e di aver trascurato italiano per la troppa stanchezza, morale della favola: la prof di filosofia non ha interrogato e sono stata chiamata per l'interrogazione di italiano. Mai fatta un'interrogazione più brutta di così! La mia abilità (se così si può chiamare) è di riuscire ad utilizzare moltissimo l'intuito e le parole, e così sono riuscita a portarmi a casa un 7 non meritato, ma pur sempre un 7!
Detto questo, finalmente, da quando ho aperto il blog, ho dei cartacei da mostrarvi! Solitamente compro ebook, che sono più economici e mi trovo davvero benissimo col mio reader, ma avevo voglia di un po' di carta fra le mani, e così sono arrivati loro!



Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il ladro di fulmini ha avuto davvero tantissime recensioni positive, e dato il prezzo estremamente basso, ho deciso di acquistarlo ad occhi chiusi! Conosco pochissimo di questa storia, ma devo dire che finora è abbastanza accattivante. Dopo aver finito la serie della Clare con Città del fuoco celeste mi sono detta: voglio sapere qualcosa di più su Jem e Tessa, così, sempre ad occhi chiusi, ho preso L'angelo e il Principe. La Clare non sbaglia un colpo, e spero proprio non mi deluda!




Titolo: Il ladro di fulmini (Gli eroi dell'Olimpo #1)
Autore: Rick Riordan
Prezzo: €5
Data d'uscita: 3 giugno 2014 (edizione tascabile)
Pagine: 362

Trama: 
Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza di Poseidone, dio del mare e padre perduto, che l'ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. Nuove gesta e antichi nemici lo aspettano, e non saranno solo lo sguardo di Medusa e i capricci degli dei ad ostacolare la ricerca della preziosa refurtiva, ma le parole dell'Oracolo e il suo oscuro verdetto: un amico tradirà, e il suo gesto potrebbe essere fatale.



Titolo: Il principe (Le origini #1)
Autore: Cassandra Clare     
Prezzo:€10,50
Data d'uscita: 28 maggio 2012
Pagine: 474

Trama:Tessa Gray, orfana sedicenne, lascia New York dopo la morte della zia con cui viveva e raggiunge il fratello ventenne Nate, a Londra. Unico ricordo della vita precedente, una catenina con un piccolo angelo dotato di meccanismo a molla, appartenuto alla madre. Quando il fratello maggiore scompare all'improvviso, le ricerche portano la ragazza nel pericoloso mondo sovrannaturale della Londra vittoriana. Sarà rapita, ingannata, sfruttata per la sua straordinaria capacità di trasformarsi e assumere l'aspetto di altre persone. La salveranno due Shadowhunters, Will e Jem, destinati a combattere i demoni, nonché a mantenere l'equilibrio tra i Nascosti e fra questi e gli umani. Tessa sarà costretta a fidarsi. Si unirà a loro nella lotta contro i demoni per poter imparare a controllare i propri poteri e riuscire finalmente a trovare Nate. Ma tutto ciò la porterà al cuore di un arcano complotto che minaccia di distruggere gli Shadowhunters, e le farà scoprire che l'amore può essere la magia più pericolosa di tutte.


Titolo: Il principe (Le origini #2)
Autore: Cassandra Clare
Prezzo: €10,50
Data d'uscita: 28 gennaio 2013
Pagine: 495

Trama: 
In una Londra vittoriana fosca e inquietante, e nel suo magico mondo nascosto, Tessa Gray crede di avere finalmente trovato tranquillità e sicurezza con gli Shadowhunters, i cacciatori di demoni, che proteggono lei e il suo terribile potere dalle mire del perfido Mortmain. Ma con lui e il suo esercito di automi ancora in azione, il Consiglio vuole spodestare Charlotte Fairchild, per affidare il comando a Benedict Lightwood, uomo senza scrupoli e affamato di potere. Nella speranza di salvare Charlotte, Will, Jem e Tessa decidono di svelare i segreti del passato di Mortmain e scoprono sconvolgenti legami fra gli Shadowhunters e la chiave del mistero dell'identità di Tessa. La ragazza, intrappolata nei sentimenti che prova per Will e Jem, si trova a dover compiere una scelta cruciale quando scopre in che modo gli Shadowhunters abbiano contribuito a fare di lei "un mostro". Sconvolta, Tessa è tentata di schierarsi con il fratello Nate dalla parte di Mortmain. Ma a chi è davvero fedele? E chi ama, nel profondo del suo cuore? Soltanto lei può scegliere se salvare gli Shadowhunters di Londra oppure distruggerli per sempre.



Quanto agli ebook, questa settimana sono stata più che brava e non ho acquistato niente di niente, ma ho fatto diversi giri fra gli store online e penso che il prossimo venerdì avrò molto altro da mostrarvi!

Cosa sto leggendo?


Cosa ho appena finito di leggere?


(Cliccando sull'immagine verrete reindirizzati alla recensione)


Cosa leggerò dopo? 

No. Come al solito non ne ho idea! Questa domanda è e sarà sempre la mia tortura.


E voi? Come procede questo fine settimana? Domani, fortunatamente, per me la scuola termina alle 10,30, e ciò significa che potrò godermi questo fine settimana!